Tutti gli articoli di Natasha Turano

Recensione del libro ‘Sulle onde delle migrazioni. Dalla paura all’incontro’

In Europa, Italia compresa, la situazione migratoria sta gradualmente generando una vera e propria “sindrome dell’invasione”, a tal punto che un europeo su due considera l’immigrazione uno dei problemi più gravi (anche più del terrorismo), attribuendo a migranti e profughi la responsabilità della crisi odierna. Di fronte a quello che sta accadendo nel Mediterraneo, diventato – come ha detto Papa Francesco – “il cimitero dei disperati in fuga”, l’Europa sembra aver dimenticato le sue origini: una patria nata proprio dai processi migratori del passato e “madre di grandi uomini e donne che hanno saputo difendere e dare la vita per i loro fratelli” (Papa Francesco in occasione del ritiro del Premio Internazionale Carlo Magno, 6 maggio 2016).

La costruzione delle migrazioni come “problema” sociale e di comunicazione: un’analisi dei programmi extra-tg di Rete4

I flussi migratori hanno posto una grande sfida al sistema informativo, tuttavia narrazioni spesso stereotipate e appiattite sull’emergenza contribuiscono a costruire l’idea che l’immigrazione sia innanzitutto un problema sociale. A tal proposito la televisione ha giocato un ruolo primario, facendo del “tema immigrazione” uno degli argomenti principali dei propri palinsesti. Secondo il Rapporto annuale Carta di Roma 2016 Notizie oltre i muri nell’ultimo anno il numero e il tono delle notizie sull’immigrazione hanno subito un ridimensionamento da parte di tutti i tg serali: sono in generale le reti Mediaset, in particolare il Tg4, a porre ancora l’accento sui temi della criminalità e della sicurezza, tre volte in più rispetto alle reti Rai e La7. In controtendenza appare invece la situazione nelle altre finestre informative.

Il bagaglio dei minori migranti: prima i diritti umani, dopo quelli di cittadinanza

Migranti

Arrivano nel nostro Paese senza nulla, eppure portano con loro un bagaglio molto pesante. Sono storie poco raccontate quelle dei minori non accompagnati, a cui l’incontro “Il bagaglio dei minori migranti”, che si è svolto venerdì 20 gennaio presso l’Aula Magna del Rettorato Sapienza, ha cercato di dare nuovo risalto.
Alla presenza del Rettore Eugenio Gaudio, gli interventi dei partecipanti al convegno hanno permesso di introdurre il tema del libro “Il Bagaglio”.