BEJOUR=BECOMING a JOURNALIST è un progetto di formazione, sostenuto dal programma Jean Monnet dell’Unione Europea*, che il Dipartimento CoRiS propone agli studenti interessati al giornalismo di carta stampata, radiofonico e web. Il progetto, attivo per tre anni a partire dal 2014/2015, si propone di sfidare una certa disattenzione che i media italiani ancora mostrano nei confronti dell’UE, cercando così di introdurre nel giornalismo italiano, attraverso la formazione dei futuri professionisti dell’informazione, un punto di vista più consapevole delle tematiche europee e di promuovere nei loro confronti una rinnovata attenzione.Il modulo costituisce, per molti versi, un’implementazione del progetto “Una finestra sull’Europa”, dal 2011 attivo nel Dipartimento .

Accanto a un primo modulo teorico, dedicato ai profili giuridici delle diverse istituzioni europee, il modulo prevede un innovativo laboratorio di cross media journalism: gli studenti vivono, nella produzione di ricerche e articoli su tematiche europee, un’esperienza ed un percorso di affiancamento e revisione redazionale per poi sviluppare individualmente prodotti editoriali , da pubblicare sul quotidiano “Metro” e sul portale di informazione europea EurActiv, nonché produrre programmi radiofonici su Radio Sapienza. L’attività di laboratorio è inoltre indirizzata anche verso il segmento dei social network (Twitter, Facebook) e più in generale verso le piattaforme collegate all’iniziativa.

Infine, il senso dell’iniziativa è ben rappresentato dagli incontri seminariali, riconosciuti dall’Ordine dei Giornalisti del Lazio ai fini dell’acquisizione dei crediti formativi obbligatori, che consentono agli studenti del CoRiS di mescolarsi ai professionisti dell’informazione nel produrre cronache degli incontri che intendono raccogliere appieno la sfida di rendere appealing le questioni relative all’UE, alle sue istituzioni, alle sue politiche, anzitutto per i giovani.

Mercoledì 4 novembre 2014: YES, WE EUROPE: QUALI PROFESSIONISTI PER COMUNICARE L’EUROPA? (con Sandro Gozi, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega agli Affari Europei, Anguel Beremliysky, addetto stampa della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Giampiero Gramaglia, Direttore di EurActiv.it)

Martedì 10 febbraio 2015: COME COMUNICA LA COMMISSIONE EUROPEA (con Michele Cercone, Portavoce del Commissario europeo agli Affari interni Cecile Malmström nel 2010-2014)

Giovedì 26 febbraio 2015: SIAMO TUTTI CHARLIE? LIBERTA’ DI STAMPA E DALOGO FRA CULTURE DOPO IL 7 GENNAIO 2015 (con Giampiero Gramaglia, Direttore di EurActiv.it, Eric Joszef, Liberatìon, Zouhir Louassini, RaiNews, Paolo Messa, Formiche, Mario Morcellini, Direttore del Dipartimento CoRiS, Francesca Rizzuto, Università di Palermo, Andrea Spreafico, Università Roma3, Vincino, disegnatore e giornalista, Fabien Wille, in collegamento dall’Université Lille 2)

Venerdì 13 marzo 2015: IL RUOLO E IL PESO DELL’EUROPA NELLE CRISI INTERNAZIONALI E NELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (con Barbara Debra Contini, Presidente della Fondazione Italia-Usa, Senatrice nella XVI legislatura, con esperienza pluridecennale in ambito internazionale)

Venerdì 27 marzo 2015: UN DIPLOMATICO ITALIANO NELLE ISTITUZIONI EUROPEE: LE RELAZIONI CON I MEDIA, TRA INSIDIE E OPPORTUNITÀ (con Ferdinando Nelli Feroci, Rappresentante permanente d’Italia presso la Commissione europea nel 2008-2013 e Commissario europeo per l’industria e l’imprenditoria nel 2014)

NEXT – Venerdì 8 maggio 2015: Incontro con Enzo Moavero Milanesi, deputato nel Parlamento italiano, Ministro agli Affari europei nei governi Monti e Letta, già giudice di primo grado presso la Corte di giustizia dell’UE e collaboratore della Commissione fra il 1995 e il 2005.

Condividi dove vuoi: