Stereotipi e stereotipie

“A casa loro”, il buon senso delle politiche migratorie

In un’intervista al Tg2 il segretario del PD Matteo Renzi ha voluto precisare le parole della tanto discussa “cartolina” diffusa dai profili social del suo partito. Nel farlo non solo ha confermato che non si è trattato, come si è pensato nelle prime ore, di un “errore” dello staff di comunicazione ma che si tratta di una precisa scelta politica e culturale. Quella già vista nel decennale rapporto tra media, politica e immigrazione.

Galli della Loggia e i giovani (comunicatori) d’oggi

Il punto di vista conservatore sul mondo assomiglia sempre allo stereotipo dei lamenti del nonno. Alcuni tratti della modernità lo disturbano, soprattutto quelli dei giovani. Soprattutto se vanno in Parlamento o osano studiare Scienze della comunicazione.
Il punto di vista conservatore sul mondo assomiglia sempre allo stereotipo dei lamenti del nonno, al discorso morale di una persona anziana. Il Corriere della Sera è il prototipo della stampa conservatrice, i suoi editoriali ne sono il modello. Ernesto Galli della Loggia il suo campione.

L’analisi del Telegiornale spiegata con un video (divertente)

Non è sempre facile spiegare il lavoro di analisi dei media, lo sguardo delle scienze o della sociologia della comunicazione. Per fortuna un breve video può aiutarci. Ed è anche divertente.

“Siamo in attesa”: come rispondere al FertilityDay

Che la campagna “FertilityDay” realizzata dal Ministero della Salute non fosse riuscita era abbastanza evidente. Altrettanto evidente è che, nell’era dei social media e dell’attivismo in rete, sarebbe presto giunta una reazione. Questa volta davvero provocatoria e probabilmente di successo.

La #marciaperilclima e l’antica passione dei media per la violenza di piazza

Domenica 29 novembre 2015 una coalizione internazionale di associazioni ambientaliste e della società civile ha organizzato una “Marcia globale per il Clima“, una serie di manifestazioni finalizzate a spingere i governi riuniti nel summit internazionale Cop21 ad adottare provvedimenti incisivi per contrastare il riscaldamento globale. Cosa ne hanno saputo le persone che seguono i telegiornali o leggono solo le prime pagine dei quotidiane? Praticamente nulla.