Con oltre 500 milioni di utenti e più di un miliardo di download, TikTok è ormai popolarissimo tra i giovani di tutto il mondo. È una piattaforma creativa che coinvolge sempre più ragazze e ragazzi. Il successo di Tik Tok ha incuriosito molte aziende che hanno iniziato a considerarlo un mezzo efficace per rinnovare la propria strategia di social marketing.

I brand conquistano Tik Tok

Sono ormai moltissime le aziende che si sono attivate sulla piattaforma per interagire con i giovanissimi. Le potenzialità del social legate all’advertising e alla sponsorizzazione, infatti, non sono poche. Tra queste:

  • La branded takeover.Uno spazio pubblicitario, inserito nel flusso dei video, che viene assegnato esclusivamente ad un unico brand al giorno per ogni Paese. Lo scopo è quello di incentivare gli utenti a visitare la landing page del marchio. 
  • In-feed native video. Video sponsorizzati inseriti nella sezione “Per te”. Possono avere all’interno una call to action volta a provocare una risposta immediata dagli utenti per indirizzarli sul proprio sito.
  • Hashtag challenge-ad. Una modalità innovativa di sponsorizzazione in grado di generare user generated contents. Si tratta di raccogliere una sfida che i brand lanciano insieme a un hashtag sponsorizzato per incoraggiare la produzione e la circolazione virale di contenuti creati dagli utenti per generare engagement intorno al brand. 
  • Acquisti in app. Novità sperimentata per la prima volta dall’azienda Kroger che ha testato questa nuova funzionalità con l’hashtag #TransformUrDorm. La sfida consiste nel modificare la propria stanza arricchendola con vari prodotti Kroger e pubblicando il video della trasformazione inserendo l’hashtag sponsorizzato dall’azienda.

Innovativa è la possibilità di acquistare i prodotti direttamente dall’app TikTok. Ad oggi, l’hashtag ha raggiunto più di 858,3 milioni di visualizzazioni totali

Cosa fanno i brand su Tik Tok
Tra i brand che hanno fiutato il potenziale di questo nuovo social c’è Guess. Il noto brand di abbigliamento è stato il primo a lanciare una sfida su TikTok. Con l’hashtag #InMyDenim gli utenti sono invitati a pubblicare video con indosso i capi della nuova linea jeans. Attualmente, la campagna ha generato più di 38,9 milioni di visualizzazioni.

In Malesia, McDonald’s ha creato una challenge, durata 27 giorni, con l’hashtag #BigMacTikTok. I partecipanti, dopo aver creato un loro video mentre ballavano su una clip musicale creata dall’azienda, ricevevano un Big Mac gratis e avevano la possibilità di vincere somme di denaro per i video più originali 
Se Nike e Guess si concentrano sulle challenge, Fenty Beauty punta sui demo, brevi video dimostrativi che spiegano come usare i suoi prodotti cosmetici.

I primi passi per promuovere un brand su Tik Tok

  • Creare un profilo. Deve essere un biglietto da visita accattivante, utile a descrivere i valori del brand.
  • Realizzare video originali. Per rappresentare i valori aziendali e conquistare l’attenzione degli utenti.
  • Proporre hashtag innovativi. E renderli virali tra i followers interpretando lo spirito della piattaforma, come ha fatto Guess con #InMyDenim.
  • Coinvolgere i Tik Tokers popolari. Ricordando che la scelta degli influencer deve essere coerente con i valori espressi dalla community del brand
  • Lanciare challenge. Gli utenti di Tik Tok amano le sfide. I brand possono usarle per pubblicizzare i prodotti, aumentare il coinvolgimento dei followers e sfruttare la loro creatività attraverso gli user generated content.

L’interazione con i social media cambia di continuo e, con essa, le potenziali esperienze d’acquisto degli utenti. I brand devono comprendere appieno le modalità d’uso delle diverse piattaforme, per far sì che l’avvicinamento alla marca sia naturale e piacevole. In questo modo, il pubblico diventa soggetto attivo nella promozione del brand.

Scritto da  Martina Gullo, Sara Levantesi, Sara Montanari, Jessica Morichetti e Luca Murgioni, per Coris Social Club, laboratorio di sperimentazione didattica.

Condividi dove vuoi: