Seminario “Missioni Militari e Interesse Nazionale” 15.03.2018 Camera dei Deputati, Sala della Regina

invito al seminario “Missioni Militari e Interesse Nazionale” organizzato in collaborazione con il Center for Near Abroad Strategic Studies (CeNASS), che si terrà il 15 marzo p.v. presso la Camera dei Deputati, Sala della Regina, dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

Gennaio nero. L’altra faccia della perestrojka

perestrojka

La stagione che va dall’ascesa del potere di Michail Gorbačëv, nella seconda metà degli anni Ottanta del secolo scorso, alla definitiva dissoluzione dello Stato sovietico, nel dicembre del 1991, viene ritenuta sostanzialmente una rivoluzione pacifica, nella quale una profonda trasformazione degli assetti politici, economici e sociali avvenne senza spargimenti di sangue, con un protagonismo democratico delle masse, degli elementi riformisti delle classi dirigenti e della società civile dei Paesi del socialismo reale. La definizione del 1989 come “anno delle meraviglie” coniata da Thimoty Garton Ash identifica quel periodo storico, nel quale furono protagonisti “vecchi dissidenti, apparatchiks, leader religiosi, lavoratori e lavoratrici che rimasero pazientemente per strada, insistendo sul fatto che non se ne poteva più” (T. Garton Ash, 2008).

L’Italia tra le Arti e le Scienze, capolavoro di Sironi, ci porta alla scoperta della nostra università

sironi

L’Italia tra le Arti e le Scienze, l’affresco di Mario Sironi tornato alla luce dopo sessantasette anni di oblio e presentato al pubblico giovedì 23 novembre 2017 nel corso della celebrazione per gli 82 anni della città universitaria, è ora aperto al pubblico.
L’intervento di restauro, effettuato nell’ambito della collaborazione tra MiUR e MiBACT avviata con la firma di un accordo sottoscritto dall’università Sapienza e dall’Istituto Superiore per la Conservazione ed il restauro, ha permesso di riportare alla luce, dopo due anni di complesso lavoro, il capolavoro nascosto per anni dietro spessi strati di colori volti ad occultarne la superficie e i riferimenti ai simboli del regime fascista.

“La povertà a Roma: un punto di vista”: le emergenze sociali della Capitale nel Rapporto della Caritas di Roma

Le città sono sempre più abitate da persone che vivono il dramma della sofferenza e dell’emarginazione, condizioni dovute a forme gravi di disagio e povertà. Individuare le principali emergenze sociali della Capitale è stato l’obiettivo del nuovo Rapporto della Caritas di Roma dal titolo “La povertà a Roma: un punto di vista”, presentato l’11 novembre nel corso dell’assemblea di inizio anno dei volontari della Caritas di Roma e delle parrocchie presso la Pontificia Università Lateranense.

CORSO DI FORMAZIONE IN: SICUREZZA, CONFLITTI E CRIMINALITÀ NEL “GRANDE MEDITERRANEO”

Recensione del libro ‘Sulle onde delle migrazioni. Dalla paura all’incontro’

In Europa, Italia compresa, la situazione migratoria sta gradualmente generando una vera e propria “sindrome dell’invasione”, a tal punto che un europeo su due considera l’immigrazione uno dei problemi più gravi (anche più del terrorismo), attribuendo a migranti e profughi la responsabilità della crisi odierna. Di fronte a quello che sta accadendo nel Mediterraneo, diventato – come ha detto Papa Francesco – “il cimitero dei disperati in fuga”, l’Europa sembra aver dimenticato le sue origini: una patria nata proprio dai processi migratori del passato e “madre di grandi uomini e donne che hanno saputo difendere e dare la vita per i loro fratelli” (Papa Francesco in occasione del ritiro del Premio Internazionale Carlo Magno, 6 maggio 2016).

Solar Decathlon 2018, la Coppa del Mondo della Sostenibilità

Qualcuno le aveva già definite come “le Olimpiadi dell’energia pulita”. Stiamo parlando di Solar Decathlon, competizione internazionale nata nel 2002 su iniziativa del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti d’America (US DoE), giunta ormai alla sua ottava edizione, che mette di fronte 22 atenei sparsi per il mondo per la realizzazione di abitazioni energeticamente sostenibili. La sede dell’edizione del 2018 è, per la prima volta, fuori dal continente americano: l’acronimo SDME identifica quella in corso come la Middle East competition.