Romics, l’importante fiera di fumetti, cartoni animati, serie tv e videogiochi romana è alla ventesima edizione, per la gioia di nerd navigati, lettori accaniti e semplici curiosi.

cosplay family

Per un decennio e più i cosplayer sono stati considerati degli svitati…

I Cosplayer sono ormai una costante di questi eventi. Persone di tutte le età (e talvolta persino di altre razze) si incontrano vestiti come i loro personaggi preferiti, talvolta arrivando a coprire il proprio corpo con vernici, utilizzare lenti a contatto colorate, parrucche o sovrastrutture di cartapesta e colla vinilica degne di lauree Ad Honorem in ingegneria edile, insieme per condividere le proprie passioni. Paragonabili all’indossare i colori della propria squadra calcistica, ma in scala molto maggiore, il cosplay è un punto di unione di parte di nerd di tutto il mondo, e sta prendendo piede in maniera sempre maggiore nel nostro paese.

Il concetto del cosplay viene generalmente fatto risalire al giappone dei tardi anni ’80. Ormai cementati i cambiamenti culturali dati dai due conflitti mondiali e nel pieno della rivoluzione televisiva con film animazioni e serial prodotti in grande quantità, gli abitanti del paese del sol levante hanno unito l’uso di costumi in feste e sagre con i nuovi miti televisivi; l’effetto si sprigionò a macchia d’olio in tutta l’asia e giunse rapidamente anche in America, ma per un decennio e più i cosplayer sono stati considerati degli svitati in bene o male tutto il mondo.

Lamù Cosplay

Lamù Cosplay

Il nuovo e il “classico”

Signorina Minù

Signorina Minù

Dato il sorprendente successo videoludico di Pokemon go durante l’estate, molti sviluppatori di videogiochi piccoli e grandi e case produttrici hanno visto la fiera come un’opportunità di mettersi in mostra, con un intero padiglione dedicato a giochi, accessori più semplici come tastiere rinforzate e cuffie, e i Set VR (virtual reality), che alcuni ritengono il prossimo passo nel mondo videoludico, e che sanno diventando sempre più economici, e la presenza di alcuni sviluppatori nostrani come Marco Alfieri (creatore di giochi di ironia sociale come Grezzo2 e CallOfSalveenee) ha acceso alcune discussioni sul futuro italiano di questa realtà costantemente sottovalutata.

Era presente una mostra su Diabolik, uno dei più famosi fumetti italiani a livello internazionale, che rivedeva passo dopo passo la vita del personaggio, le sue ispirazioni, le origini, i gadget utilizzati nel corso degli anni, oltre a ricostruzioni tridimensionali della sua famosa auto, dell’ispettore Ginko, di Eva Kant, più di 300 pagine originali e illustrazioni speciali.

 

Gadget

L’altra parte della barricata

Dal punto di vista degli espositori, il Romics è un’enorme possibilità di vendita di gadget e accessori particolari che altrimenti verrebbero acquistati solo raramente: numeri speciali fumetti, giocattoli d’epoca o edizioni limitate, parti di costume che necessitano materiali particolari, spade di tutti i tipi e persino cibo inusuale e sono comuni scambi tra espositori stessi; in particolare, negli ultimi anni si sono formati una serie di mercati semi-sommersi degni dei più malvagi collezionisti su videogiochi d’epoca, accessori utilizzati sui set di film, peluches fatti a mano, giocattoli rari e tanto altro non reperibile tramite canali ufficiali, e spesso destinato ad essere parte dell’arredamento dei negozi.

Una menzione a parte è necessaria per il fenomeno degli Youtuber. In più di un’occasione in passato ci sono stati fan presenti solo per loro, mostrandosi sgarbati e insofferenti alla fiera intorno a loro. Purtroppo la sezione italiana di Youtube è considerata tra le peggiori del mondo, e spesso le faide tra i fan vengono a spostarsi nel mondo reale, con persone che debolmente vengono a scontrarsi l’uno con l’altro in situazioni come queste, che in questa edizione è culminato con un immotivato assalto a base di cibo contro lo youtuber Cicciogamer89. niente feriti (a parte forse, l’orgoglio del ragazzo) ma è evidente come una ragazzata fuori controllo potrebbe avere ben più gravi epiloghi in futuro.

cosplay cane

Il cosplay che non ti aspetti.

Condividi dove vuoi: