Archivio tag: cultura

IL PERICOLO CORRE IN RETE. LA NUOVA FRONTIERA DELLA MINACCIA CIBERNETICA. Roma, 15.06.2017

 

IL PERICOLO CORRE IN RETE.

LA NUOVA FRONTIERA DELLA MINACCIA CIBERNETICA

Seminario internazionale

organizzato dalla Delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare della NATO

Giubileo CRUL: un esperimento interateneo per un paradigma culturale sostenibile

GiubileoCRUL

Mercoledì 18 maggio 2016 nell’aula Magna del Rettorato Sapienza si è svolto il IV e conclusivo evento del ciclo: “Dialoghi sulla sostenibilità Roma 2016 – L’impegno coordinato degli Atenei del Lazio in occasione del Giubileo Straordinario 2015 – 2016”. Nato dalla spinta promotrice del CRUL – Coordinamento Regionale delle Università del Lazio e del suo Presidente Prof. Mario Panizza, questo ciclo di eventi dal percorso accademico e laico, per brevità definiti Giubileo CRUL, ha saputo comunque accordarsi in maniera armoniosa all’evento religioso che ne tributa attenzione sin dal titolo, a cui è presumibilmente debitore dello spirito collaborativo che ha contraddistinto la realizzazione degli eventi.

Uno storify per raccontare la sostenibilità

Sironi sostenibilità
Il primo incontro, ospitato dall’Università Roma Tre è stato dedicato al tema : “Ambiente, città e territorio”, con lo scopo di aprire una riflessione su un modello di città sostenibile, grazie all’impiego diffuso delle nuove tecnologie della comunicazione, della mobilità e dell’efficienza energetica.

Il secondo appuntamento ospitato dall’Università di Tor Vergata ha affrontato vari temi legati al rapporto tra “Scienza e benessere”, in prospettiva di  una  nuova sanità responsabile.

Tutto quel che è comunicazione

La scelta di intitolare il nuovo magazine del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale “occhieggiando” all’ultimo fenomeno che scuote il mondo del web e degli ambienti social in particolare non è una scelta casuale. L’applicazione Periscope, consentendo a tutti di accendere una diretta su un frammento della loro vita e di metterlo in condivisione con i propri contatti, riapre ancora una volta l’eterni dibattito tra apocalittici e integrati, tra quanti gridano alla fine della privacy e quanti acclamano questo nuovo acceleratore di socialità.