Archivio tag: Facebook

IL PERICOLO CORRE IN RETE. LA NUOVA FRONTIERA DELLA MINACCIA CIBERNETICA. Roma, 15.06.2017

 

IL PERICOLO CORRE IN RETE.

LA NUOVA FRONTIERA DELLA MINACCIA CIBERNETICA

Seminario internazionale

organizzato dalla Delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare della NATO

Branded Content su Facebook: occhio al tag!

branded-content

Lady Gaga per Intel, Chiara Ferragni (alias The Blond Salad) per Max Mara e Belen Rodriguez per Guess: l’influencer marketing, soprattutto di fronte ai protagonisti di musica, moda e spettacolo, dà il meglio di sé perché si tratta di un tipo di strategia che del background e dell’audience di questi soggetti fa il suo punto di forza e si esplicita con la produzione di branded content.

Social Media: statistiche 2016

social-media-statistiche-2016

Ci siamo: il 2016 è arrivato ed è tempo di fare un punto della situazione sulle statistiche più aggiornate in materia di social media. E non è un compito facile. Già lo scorso anno abbiamo cercato di stilare una classifica della top ten dei social media nel mondo sottolineando come alcune piattaforme mettano in evidenza gli utenti attivi su base mensile, altri su base giornaliera, altri ancora solo gli utenti registrati. E questo non può che influenzare eventuali classifiche comparative. Per il nostro report annuale Social Media: statistiche 2016 abbiamo quindi deciso di analizzare nel dettaglio le maggiori piattaforme social utilizzate a livello mondiale. Ecco, in ordine sparso, cosa ne è uscito.

L’attentato corre sul social

La notte del 13 novembre i server di Periscope non hanno retto, troppe le connessioni per un’app che poteva consentire di seguire in diretta gli avvenimenti in corso a Parigi. Poco dopo gli attentati dell’11 settembre 2001 furono le linee telefoniche a crollare per sovraccarico. Le tecnologie cambiano, il coinvolgimento resta lo stesso. I social media oggi svolgono lo stesso ruolo rivoluzionario nell’informazione che potevano avere i telefoni cellulari nel 2001, le peculiarità di ognuno dei social network sites, tuttavia, hanno ampliato lo spettro della comunicazione di avvenimenti come gli attentati di Parigi.